Via della Lungara, 19 Roma info@donnaascoltadonna.org 06 6880 4195

Sostegno alla genitorialità

Rappresenta un utile strumento per la coppia di genitori o anche uno solo dei genitori, per affrontare la complessità emotiva, relazionale e comunicativa che caratterizza il rapporto con i figli, soprattutto in alcune fasi delicate dello sviluppo.

Il sostegno alla genitorialita’ rappresenta uno strumento psicologico rivolto ad adulti che si trovano in un momento critico della loro vita genitoriale.

Essere genitori può risultare talvolta molto difficile.

Crescere un figlio e’ un’esperienza assolutamente unica che si costruisce momento per momento; non sempre è facile sapere come comportarsi senza contare che ci si può trovare improvvisamente di fronte ad eventi inaspettati, non previsti, come separazioni, divorzi, eventi luttuosi, traumatici che possono mettere a dura prova la capacità genitoriale di affrontare in maniera soddisfacente la situazione.

In tali momenti si può sentire il bisogno di un aiuto esterno.

Il percorso di Sostegno alla Genitorialita’ puo’ essere scelto dalla coppia o anche da uno solo dei genitori per far fronte alla complessità emotiva, affettiva, relazionale e comunicativa che caratterizza il rapporto con i figli, soprattutto in alcune fasi delicate dello sviluppo ad esempio momenti di difficoltà nella relazione precoce mamma-bambino,  difficoltà’ nella crescita, ansie di separazione dalla figura genitoriale in particolari momenti della vita del figlio come l’ingresso alla scuola infanzia o primaria, passaggi evolutivi come l’adolescenza, problemi familiari come separazioni/ divorzi.

Può aiutare ad acquisire una maggiore consapevolezza dei genitori riguardo al loro ruolo nonche’ a rafforzare le proprie competenze nell’ottica di una maggiore comprensione dei figli, dei loro bisogni e comportamenti ma anche di se’ stessi e della relazione con la prole.

Risulta inoltre estremamente importante per sollevarli dai sensi di colpa provocati da ostacoli e frustrazioni legati al loro rapporto con i figli e a permettere loro di riappropriarsi della propria parte adulta, riuscendo così ad elaborare in modo più chiaro il contenuto delle loro proiezioni sui figli.

In quest’ottica il terapeuta assume il ruolo di mente pensante, che risulta contenitiva per i genitori, accoglie l’insieme delle loro ansie per rielaborarle sollecitando e sostenendo la ripresa di un processo trasformativo.

Il percorso consiste in una serie di incontri finalizzati a:

  • permettere una riflessione su di se’ ( ruolo genitoriale) e sui propri vissuti, sulla relazione genitore /figlio
  • stimolare il genitore a cercare strumenti conoscitivi che gli permettano di migliorare la propria capacità relazionale
  • sollecitare un maggior ascolto emotivo del figlio nonché maggiore comprensione dei suoi comportamenti,  bisogni e vissuti
  • esplorare e sostenere competenze e risorse
  • favorire la pensabilita’ di nuove dinamiche e modalità comunicative.
Visit Us On Facebook